Il Cliente può presentare reclamo in relazione al contratto di mediazione creditizia sottoscritto.
Il reclamo dovrà necessariamente essere effettuato per iscritto a mezzo posta ordinaria oppure tramite posta raccomandata al seguente recapito:

SINLOC MEDIAZIONE CREDITIZIA S.R.L. – DIREZIONE – RECLAMI
Via Gozzi, 2/G 35131 Padova (PD)

Il reclamo potrà essere trasmesso anche a mezzo posta elettronica all’indirizzo: info@sinlocmc.com oppure tramite posta certificata al seguente indirizzo PEC: sinlocmc@pec.sinlocmc.com e dovrà contenere almeno i seguenti riferimenti:

1. Nominativo/denominazione e recapiti del Cliente
2. data del contratto di mediazione
3. riferimenti delle persone incaricate del Mediatore Creditizio con le quali si è entrati in contatto
4. motivazione del reclamo
5. richiesta nei confronti del Mediatore Creditizio

Il Mediatore Creditizio si impegna a rispondere entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione.

Prima di ricorrere all’autorità giudiziaria il cliente e il mediatore creditizio dovranno esperire il procedimento di mediazione presso uno degli organismi iscritti nell’apposito registro, se ciò è prescritto in base alla vigente normativa in tema di mediazione obbligatoria.

Il cliente non può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (“ABF”) per controversie sorte direttamente con il mediatore creditizio, poiché quest’ultimo non può essere considerato legittimato passivo autonomo dinanzi all’ABF per controversie sorte con il cliente, sulla base di quanto previsto dall’art. 128-bis in combinato disposto con l’art. 115 del TUB ed alla luce della Comunicazione interpretativa OAM n. 27/20.

É possibile scaricare il resoconto della gestione reclami 2020 a questo link.